Il pugilato (in inglese boxing; in francese boxe) è uno dei più antichi e noti sport da combattimento.

A livello competitivo esso si svolge all'interno di uno spazio quadrato chiamato ring, tra due atleti che si affrontano colpendosi con i pugni chiusi protetti da appositi guantoni, allo scopo di indebolire e atterrare l'avversario. Questo sport è conosciuto, a partire dal XVIII secolo, anche come "la nobile arte", richiedendo ai suoi praticanti caratteristiche come coraggio, forza, intelligenza e velocità.

La parola "pugilato" deriva dal latino pugilatus, la quale trae origine da pugil, che indica l'atleta che lotta con il pugnus, ovvero con il "pugno".

Il pugilato nasce come sport di difesa personale, e risulta essere il mezzo di difesa personale più antico al mondo, in quanto i pugni sono il primo istinto dell'uomo nella difesa personale stessa. 

Era praticato già nell'Antica Grecia e nell'Antica Roma; i pugni erano fasciati con lunghe strisce di cuoio per proteggere le nocche in cui a volte venivano inserite anche placche di metallo. Nel XVIII secolo venne strutturato affinché si potesse praticare a livello agonistico. 


Alla Savarese Academy viene praticato come mezzo per tenersi in forma, e per chi è interessato anche per imparare a difendersi. Abbiamo corsi prettamente Femminili, corsi per ragazzi/e dai 13 ai 16 anni e corsi maschili. 

Marco Savarese è riconosciuto dalla Fpi (Federazione Pugilistica Italiana) come insegnante ed istruttore giovanile.

 Sono sempre più numerose le persone di ogni età, uomini e donne che indossano i guantoni per tenersi in forma. Chi prova il Pugilato, se ne innamora e non salta nemmeno una lezione! Per chi pratica pugilato ad alta intensità si bruciano circa 500 calorie in 45 minuti ma per chi non vuole salire sul ring e vuole fronteggiarsi direttamente con un’altra persona si può lavorare sulla light boxe, si perdono dalle 300 alle 600 calorie in un’ora e due giorni di allenamento a settimana sono sufficienti per ottenere dei buoni risultati visibili già a fine corso annuale. 


Alcuni benefici del pugilato: 


  • Un modo per tenersi in forma: negli ultimi anni la boxe è diventata una delle pratiche più popolari per tenersi in forma; migliora la coordinazione, i riflessi, le capacità aerobiche ed anaerobiche. Tonifica spalle, braccia, addominali, cosce, glutei  e si migliorano forza e resistenza. Si bruciano circa 500 calorie in 45 minuti d’allenamento. Questo per gli allenamenti ad alta intensità. 


  • Fiducia ed autostima: la boxe è una disciplina che aumenta l’autostima, soprattutto nei ragazzi ma anche negli adulti. Aiuta ad acquisire sicurezza in se stessi, scaricare le tensioni e controllare aggressività ed ansia. Ecco perché i disturbi legati allo stress e gli attacchi di panico, oggi frequenti anche tra i giovani, trovano nel Pugilato notevoli benefici.